Bollino 2018/2022 Comune di Roma

Dal 1° novembre 2018 è entrato in vigore il nuovo bollino per le caldaie installate nel Comune di Roma.

Il costo del nuovo bollino è di euro 4,50 per gli impianti di potenza inferiore a 35 kW.

Il rilascio del bollino ha la valenza di certificazione dell'impianto e di regolarità dei livelli di inquinamento e di risparmio energetico. Con il rilascio del bollino inoltre, si evitano le ispezioni da parte dell'ente verificatore, e soprattutto si evitano sanzioni costose (da 500,00 a 3.000,00 euro), notevolmente maggiori rispetto al costo della manutenzione, che comunque andrà eseguita a seguito dell'ispezione.

Affidandovi a noi per espletare tutti gli obblighi previsti, avrete la certezza di assolvere alla normativa di certificazione con il supporto di un'azienda abilitata, con più di 35 anni di esperienza nel settore della manutenzione delle caldaie (di tutte le marche).
 

Indice

 

Il bollino blu caldaia nel Comune di Roma è obbligatorio per chiunque detenga una caldaia. Ai fini di una maggiore sicurezza domestica e della perfetta efficienza dell'impianto di riscaldamento, la caldaia necessita di una manutenzione periodica ed obbligatoria in termini di legge, ovvero gli interventi di manutenzione volti ad ottenere il noto “bollino blu” previsto per gli impianti collocati nel Comune di Roma. Per le zone provinciali si parla di “bollino verde”.

Per ricordare le scadenze relative alla manutenzione della caldaia ed evitare di incorrere in sanzioni piuttosto salate, si consiglia di rivolgersi ad una ditta di installazione e manutenzione che esegua tutti i controlli e gli interventi periodici previsti, aggiornando la relativa documentazione (libretto di impianto) indicando i controlli effettuati. Affidarsi alle competenze di un Team di esperti si traduce anche nel vantaggio di disporre di un referente in materia di scadenze, obblighi di legge ed eventuali modifiche alle normative.

Rivolgiti ad ITR e sarai costantemente seguito ed aggiornato da un Team tecnico altamente qualificato. La nostra esperienza trentennale nell'ambito delle caldaie ci permette rispondere ad ogni curiosità di carattere tecnico o normativo. Chiamaci al numero 06.79.32.15.91 o scrivi all'indirizzo segreteria@itrnet.it e saremo a tua completa disposizione.

 

Bollino caldaia: la legislazione

Oltre ad una questione di efficienza e sicurezza, le verifiche alle caldaie obbligatorie in termini di legge servono a garantire lo stato effettivo della manutenzione e dell'esercizio degli impianti termici. Le ditte di manutenzione preposte ai controlli hanno il compito di trasmettere all'Ente locale tutta la documentazione relativa all'avvenuto controllo dell'efficienza energetica, dei livelli di inquinamento e della conformità della caldaia alle normative attualmente in vigore.

Il bollino blu è la certificazione dell'avvenuta verifica di conformità dell'impianto da parte di un tecnico certificato. Il bollino deve essere pagato e inviato sulla base di alcune indicazioni che variano a seconda della potenza nominale dell'apparecchio.

Il mancato controllo o invio della relativa documentazione all'Ente comunale preposto si traduce nel rischio di subire sanzioni anche molto salate con l'aggiunta dell'ispezione e del relativo costo.

Rivolgendoti ad ITR avrai il vantaggio di poter contare su un partner affidabile con profonde conoscenze in materia di caldaie e di controlli.

 

Bollino blu caldaie a Roma

Ai sensi del D.L.g.s. 195/2005 e s.m.i. direttiva 2002/91/CE del 16/12/02, il bollino blu è obbligatorio. Sulla base di questo decreto, il bollino blu deve essere richiesto dai cittadini con una frequenza diversa a seconda del tipo di caldaia installata in casa. Per la periodicità dei controlli si può fare affidamento al seguente schema:

  • istruzioni del costruttore dell'impianto (installatore);
  • istruzioni del manutentore;
  • istruzioni del costruttore dell'apparecchio;
  • bollino blu impianti a gas metano o GPL: ogni 2 o 4 anni;
  • bollino blu impianti termici a combustibile liquido o solido: ogni 2 anni;
  • bollino blu caldaie superiori a 100Kw: ogni anno

Ricordiamo che questi controlli non sostituiscono gli interventi di manutenzione ordinaria, che ai fini della sicurezza restano con cadenza annuale. Inoltre il documento che attesta la manutenzione avvenuta (RAPPORTO DI EFFICIENZA ENERGETICA RCEE, ALL.2 TIPO 1 DPR 74/2013)  è valido come verifica, pertanto l'impianto non può essere soggetto a verifica da parte degli ispettori preposti.

Sapevi che fino al 31 dicembre 2019 i contribuenti possono beneficiare di un bonus caldaie? Approfondisci nell'apposita pagine delle detrazioni.

 

Da chi viene rilasciato?

Il bollino blu per la caldaia può essere rilasciato solo ed esclusivamente dalle aziende abilitate alle operazioni di verifica degli impianti con prove di combustione e controllo dei fumi di scarico. Una volta effettuati i controlli, la ditta dovrà trasmettere il modello ministeriale allegando il versamento effettuato dal cittadino ed un bollino composto da tre tagliandi da applicare su ognuna delle tre copie del rapporto di controllo.

Le tariffe del bollino blu variano a seconda della potenza impiegata dall'impianto. Una volta allegati i documenti informativi dell'impianto termico con le relative annotazioni circa il controllo, la manutenzione e i risultati delle verifiche di rendimento, la documentazione dovrà giungere all'ente preposto alle verifiche ed all'ente pubblico incaricato.

In alternativa, la documentazione può essere inviata telematicamente dall'azienda che ha rilasciato il bollino blu. La dichiarazione deve essere accompagnata dalla ricevuta che attesti l'avvenuto pagamento della tariffa prevista tramite il pagamento del bollino energetico alla ditta.

 

Bollino blu caldaie Roma: cosa può fare ITR per la tua caldaia

Scegliendo ITR per il controllo e il rilascio del bollino della caldaia - per impianti a Roma e provincia - potrete beneficiare dei seguenti servizi:

  • controlli periodici effettuati da tecnici certificati con l'ausilio di strumenti avanzati
  • servizi di verifica in conformità alle regole vigenti
  • rispetto di tutte le normative
  • invio della documentazione secondo le tempistiche imposte dalla Legge
  • assistenza e consulenza sull'universo delle caldaie Vaillant

Contatta il servizio clienti di ITR al numero 06.79.32.15.91 oppure scopri di più su di noi scrivendoci mediante il modulo sottostante.
 

I servizi aggiuntivi ITR

ITR si occupa anche della pianificazione e dell'esecuzione di trattamenti di sanificazione e igienizzazione con Ozono a Roma: in qualità di ditta regolarmente abilitata, effettuiamo interventi rapidi e sicuri per la disinfezione di ambienti di lavoro, uffici, sedi aziendali, negozi, strutture ricettive e ogni tipologia di attività esposta al pericolo rappresentato dalla proliferazione di batteri e virus.

Per maggiori informazioni, puoi contattare il nostro personale.

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI



La Società ITR s.r.l. con sede legale in Ciampino Via Di Morena,7 P.IVA 03965351004 (in seguito, “Titolare”), in qualità di titolare del trattamento, La informa ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 30.6.2003 n. 196 (in seguito, “Codice Privacy”) e dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 (in seguito, “GDPR”) che i Suoi dati saranno trattati con le modalità e per le finalità seguenti:

1. Oggetto del Trattamento

Il Titolare tratta i dati personali, identificativi (ad esempio, nome, cognome, ragione sociale, indirizzo, telefono, e-mail, riferimenti bancari e di pagamento) in seguito, “dati personali” o anche “dati” da Lei comunicati in occasione della conclusione di contratti per i servizi del Titolare.



2. Finalità del trattamento

I Suoi dati personali sono trattati:
A) senza il Suo consenso espresso (art. 24 lett. a), b), c) Codice Privacy e art. 6 lett. b), e) GDPR), per le seguenti Finalità di Servizio:
- concludere i contratti per i servizi del Titolare;

- adempiere agli obblighi precontrattuali, contrattuali e fiscali derivanti da rapporti con Lei in essere;

- adempiere agli obblighi previsti dalla legge, da un regolamento, dalla normativa comunitaria o da un ordine dell’Autorità (come ad esempio in materia di antiriciclaggio);

- esercitare i diritti del Titolare, ad esempio il diritto di difesa in giudizio;

B) Solo previo Suo specifico e distinto consenso (artt. 23 e 130 Codice Privacy e art. 7 GDPR), per le seguenti Finalità di Marketing:
- inviarLe via e-mail, posta e/o sms e/o contatti telefonici, newsletter, comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare e rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi;

- inviarLe via e-mail, posta e/o sms e/o contatti telefonici comunicazioni commerciali e/o promozionali di soggetti terzi (ad esempio, business partner, altre società del Gruppo).


Le segnaliamo che se siete già nostri clienti, potremo inviarLe comunicazioni commerciali relative a servizi e prodotti del Titolare analoghi a quelli di cui ha già usufruito, salvo Suo dissenso (art. 130 c. 4 Codice Privacy).


3. Modalità di trattamento

Il trattamento dei Suoi dati personali è realizzato per mezzo delle operazioni indicate all’art. 4 Codice Privacy e all’art. 4 n. 2) GDPR e precisamente: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione,
modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati. I Suoi dati personali sono sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e/o automatizzato. Il Titolare tratterà i dati personali per il tempo necessario per adempiere alle finalità di cui sopra e comunque per non oltre 10 anni dalla cessazione del rapporto per le Finalità di Servizio e per non oltre 2 anni dalla raccolta dei dati per le Finalità di Marketing.


4. Accesso ai dati

I Suoi dati potranno essere resi accessibili per le finalità di cui all’art. 2.A) e 2.B):
- a dipendenti e collaboratori del Titolare o delle società del Gruppo in Italia e all’estero, nella loro qualità di incaricati e/o responsabili interni del trattamento e/o amministratori di sistema;

- a società terze o altri soggetti che svolgono attività in outsourcing per conto del Titolare, nella loro qualità di responsabili esterni del trattamento.

5. Comunicazione dei dati

Senza la necessità di un espresso consenso (ex art. 24 lett. a), b), d) Codice Privacy e art. 6 lett. b) e c) GDPR), il Titolare potrà comunicare i Suoi dati per le finalità di cui all’art. 2.A) a Organismi di vigilanza (quali IVASS), Autorità giudiziarie, a società di assicurazione per la prestazione di servizi assicurativi, nonché a quei soggetti ai quali la comunicazione sia obbligatoria per legge per l’espletamento delle finalità dette.
Detti soggetti tratteranno i dati nella loro qualità di autonomi titolari del trattamento.
I Suoi dati non saranno diffusi.



6. Trasferimento dati

I dati personali sono conservati su server ubicati presso la nostra sede, in cloud e presso il nostro provider:
2open Web Service Internet Solutions S.r.l. Via Appia Nuova 1083 / 1087 - 00178 Roma.
Resta in ogni caso inteso che il Titolare, ove si rendesse necessario, avrà facoltà di spostare i server anche extra-UE. In tal caso, il Titolare assicura sin d’ora che il trasferimento dei dati extra-UE avverrà in conformità alle disposizioni di legge applicabili, previa stipula delle clausole contrattuali standard previste dalla Commissione Europea.



7. Natura del conferimento dei dati e conseguenze del rifiuto di rispondere
Il conferimento dei dati per le finalità di cui all’art. 2.A) è obbligatorio. In loro assenza, non potremo garantirLe i Servizi dell’art. 2.A). Il conferimento dei dati per le finalità di cui all’art. 2.B) è invece facoltativo. Può quindi decidere di non conferire alcun dato o di negare successivamente la possibilità di trattare dati già forniti: in tal caso, non potrà ricevere newsletter, comunicazioni commerciali e materiale pubblicitario inerenti ai Servizi offerti dal Titolare. Continuerà comunque ad avere diritto ai Servizi di cui all’art. 2.A).



8. Diritti dell’interessato

Nella Sua qualità di interessato, ha i diritti di cui all’art. 7 Codice Privacy e art. 15 GDPR e precisamente i diritti di:

i. ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;

ii. ottenere l'indicazione:

a) dell'origine dei dati personali;

b) delle finalità e modalità del trattamento;

c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;

d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5, comma 2 Codice Privacy e art. 3, comma 1, GDPR;

e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati;

iii. ottenere:

a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;

b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato;

iv. opporsi, in tutto o in parte:

a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che La riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;

b) al trattamento di dati personali che La riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale, mediante l’uso di sistemi automatizzati di chiamata senza l’intervento di un operatore mediante e-mail e/o mediante modalità di marketing tradizionali mediante telefono e/o posta cartacea. Si fa presente che il diritto di opposizione dell’interessato, esposto al precedente punto b), per finalità di marketing diretto mediante modalità automatizzate si estende a quelle tradizionali e che comunque resta salva la possibilità per l’interessato di esercitare il diritto di opposizione anche solo in parte.
Pertanto, l’interessato può decidere di ricevere solo comunicazioni mediante modalità tradizionali ovvero solo comunicazioni automatizzate oppure nessuna delle due tipologie di comunicazione. Ove applicabili, ha altresì i diritti di cui agli artt. 16-21 GDPR (Diritto di rettifica, diritto all’oblio, diritto di limitazione di trattamento, diritto alla portabilità dei dati, diritto di opposizione), nonché il diritto di reclamo all’Autorità Garante.


9. Modalità di esercizio dei diritti

Potrà in qualsiasi momento esercitare i diritti inviando:

- una raccomandata a.r. a: ITR s.r.l. Via Di Morena,7 - 00043 Ciampino RM;

- una e-mail all’indirizzo: segreteria@itrnet.it


10. Titolare, responsabile e incaricati
Il Titolare del trattamento è ITR s.r.l. con sede legale in Via di Morena, 7 - 00043 Ciampino RM.

L’elenco aggiornato dei responsabili e degli incaricati al trattamento è custodito presso la sede legale del Titolare del trattamento.

Torna indietro