Per garantire la piena efficienza dell'impianto di riscaldamento e la massima sicurezza domestica bisogna far manutenere periodicamente la caldaia da una ditta esperta e qualificata. Tra gli interventi di manutenzione necessari per un buon funzionamento dell'impianto c'è l'analisi di combustione.

Il controllo fumi consiste nella verifica della combustione della caldaia allo scopo di determinarne la percentuale di rendimento e l'indice di inquinamento. Entrambi i parametri devono rientrare nei limiti previsti dalla norma.

Se stai cercando dei professionisti che si prendano cura della tua caldaia liberandoti dall'incombenza di ricordare la cadenza dei controlli da effettuare periodicamente, ITR è la ditta che fa per te.

Con più di 30 anni di attività nel settore, possiamo occuparci della manutenzione ordinaria e straordinaria della tua caldaia, compreso il controllo fumi.

La verifica dei fumi della caldaia si traduce in una maggiore tranquillità domestica: la manutenzione consente infatti di prevenire i possibili malfunzionamenti, mettendo in risalto le eventuali anomalie presenti, sia in termini di sicurezza che di efficienza ed inquinamento.

 

Verifica fumi caldaia a Roma: è importante perché?

La ditta installatrice dell'impianto dovrà provvedere all'analisi dei fumi della caldaia al fine di rilasciare il bollino da applicare sulla documentazione relativa all'impianto. Le verifiche per il rinnovo del bollino blu si basano sull'analisi dei fumi e sul controllo di eventuali emissioni di sostanze inquinanti nell'atmosfera.

In termini pratici, il controllo da parte dei tecnici certificati consiste nel prelevare un campione dei prodotti della combustione per poi misurare con precisione le quantità di sostanze tossiche emesse nell'aria dalla caldaia. Le soglie limite dei fumi di scarico sono definite dalle legge. Vengono verificati anche i seguenti parametri: taratura generale, consumi e la conformità dell'impianto.

Le emissioni di una caldaia vanno monitorate attentamente al fine di assicurarsi di bruciare meno combustibile possibile riducendo notevolmente la quantità di fumi di scarico immessi nell'ambiente.

 

Il libretto della caldaia

Dal 15 ottobre 2014 è diventato obbligatorio possedere il libretto unico dell'impianto termico, sul quale vanno indicati:

  • il rapporto sull'efficienza della caldaia
  • la prestazione dell'impianto

Il libretto deve essere presentato al tecnico dopo ogni operazione di manutenzione e verifica: il tecnico dovrà registrare l'esito e l'avvenuto rilascio del bollino blu. Bisognerà inoltre disporre di un altro libretto sul quale andranno annotati i controlli e gli interventi periodici di manutenzione volti alla sicurezza e alla salubrità dell'impianto.

Il rapporto di controllo dell'efficienza energetica che il tecnico effettua deve essere trasmesso al catasto regionale degli impianti termici, a partire dalla sua attivazione, con periodicità di 1, 2 o 4 anni a seconda di quanto stabilito dalle legge per le singole regioni.

 

Controllo fumi caldaia: la periodicità

Il controllo del rendimento dei fumi di combustione della caldaia e la relativa prova dell'efficienza energetica si fondano sulla potenza termica e sul tipo di impianto. In via generale, si po' fare affidamento al seguente schema di periodicità:

  • istruzioni del costruttore dell'impianto (installatore);
  • istruzioni del manutentore;
  • istruzioni del costruttore dell'apparecchio.

In mancanza di quanto sopra indicato si procede come segue:

  • ogni 2 anni per caldaie alimentate a combustibile liquido o solido con potenza termica compresa fra 10 e 100 kW
  • ogni anno per caldaie alimentate a combustibile liquido o solido con potenza termica superiore a 100 kW
  • ogni 2 o 4 anni per caldaie alimentate a gas, metano o gpl con potenza termica compresa fra 10 e 100 kW
  • ogni 2 anni per caldaie alimentate a gas, metano o gpl con potenza termica superiore a 100 kW

Altre circostanze in cui deve essere effettuato il controllo fumi sono:

  • prima accensione della caldaia
  • in caso di sostituzione di alcune parti della caldaia
  • in caso di operazioni che modifichino l'efficienza energetica della caldaia

La regolamentazione di riferimento è il decreto del presidente della repubblica numero 74/2013 recante: "i criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell'acqua calda per usi igienici sanitari, a norma dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192. (13G00114) (GU Serie Generale n.149 del 27-06-2013)".

 

Verifica fumi caldaia: fatti aiutare da ITR

Con oltre 30 anni di esperienza negli interventi di manutenzione, assistenza e di installazione caldaie, i nostri tecnici possono fornire tutta l'assistenza che cerchi sul fronte normativo e tecnico: chiamaci al numero 06.79.32.15.91 o scrivici a segreteria@itrnet.it e riceverai tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Possiamo garantirti un controllo fumi tempestivo ed efficiente con tecnici fidati che lavorano con noi da tanti anni. I punti di forza del nostro Team sono la cortesia e l'empatia per il Cliente, due aspetti essenziali nel nostro lavoro. Siamo in possesso di tutte le abilitazioni per assicurare ai nostri Clienti un lavoro a norma, di qualità e sicuro.

Contatta il nostro Servizio Clienti allo 06.79.32.15.91 o mediante il modulo di contatto e potrai richiedere un sopralluogo dei nostri tecnici, una consulenza o un preventivo senza impegno per un intervento di assistenza alla tua caldaia.

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI



La Società ITR s.r.l. con sede legale in Ciampino Via Di Morena,7 P.IVA 03965351004 (in seguito, “Titolare”), in qualità di titolare del trattamento, La informa ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 30.6.2003 n. 196 (in seguito, “Codice Privacy”) e dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 (in seguito, “GDPR”) che i Suoi dati saranno trattati con le modalità e per le finalità seguenti:

1. Oggetto del Trattamento

Il Titolare tratta i dati personali, identificativi (ad esempio, nome, cognome, ragione sociale, indirizzo, telefono, e-mail, riferimenti bancari e di pagamento) in seguito, “dati personali” o anche “dati” da Lei comunicati in occasione della conclusione di contratti per i servizi del Titolare.



2. Finalità del trattamento

I Suoi dati personali sono trattati:
A) senza il Suo consenso espresso (art. 24 lett. a), b), c) Codice Privacy e art. 6 lett. b), e) GDPR), per le seguenti Finalità di Servizio:
- concludere i contratti per i servizi del Titolare;

- adempiere agli obblighi precontrattuali, contrattuali e fiscali derivanti da rapporti con Lei in essere;

- adempiere agli obblighi previsti dalla legge, da un regolamento, dalla normativa comunitaria o da un ordine dell’Autorità (come ad esempio in materia di antiriciclaggio);

- esercitare i diritti del Titolare, ad esempio il diritto di difesa in giudizio;

B) Solo previo Suo specifico e distinto consenso (artt. 23 e 130 Codice Privacy e art. 7 GDPR), per le seguenti Finalità di Marketing:
- inviarLe via e-mail, posta e/o sms e/o contatti telefonici, newsletter, comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare e rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi;

- inviarLe via e-mail, posta e/o sms e/o contatti telefonici comunicazioni commerciali e/o promozionali di soggetti terzi (ad esempio, business partner, altre società del Gruppo).


Le segnaliamo che se siete già nostri clienti, potremo inviarLe comunicazioni commerciali relative a servizi e prodotti del Titolare analoghi a quelli di cui ha già usufruito, salvo Suo dissenso (art. 130 c. 4 Codice Privacy).


3. Modalità di trattamento

Il trattamento dei Suoi dati personali è realizzato per mezzo delle operazioni indicate all’art. 4 Codice Privacy e all’art. 4 n. 2) GDPR e precisamente: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione,
modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati. I Suoi dati personali sono sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e/o automatizzato. Il Titolare tratterà i dati personali per il tempo necessario per adempiere alle finalità di cui sopra e comunque per non oltre 10 anni dalla cessazione del rapporto per le Finalità di Servizio e per non oltre 2 anni dalla raccolta dei dati per le Finalità di Marketing.


4. Accesso ai dati

I Suoi dati potranno essere resi accessibili per le finalità di cui all’art. 2.A) e 2.B):
- a dipendenti e collaboratori del Titolare o delle società del Gruppo in Italia e all’estero, nella loro qualità di incaricati e/o responsabili interni del trattamento e/o amministratori di sistema;

- a società terze o altri soggetti che svolgono attività in outsourcing per conto del Titolare, nella loro qualità di responsabili esterni del trattamento.

5. Comunicazione dei dati

Senza la necessità di un espresso consenso (ex art. 24 lett. a), b), d) Codice Privacy e art. 6 lett. b) e c) GDPR), il Titolare potrà comunicare i Suoi dati per le finalità di cui all’art. 2.A) a Organismi di vigilanza (quali IVASS), Autorità giudiziarie, a società di assicurazione per la prestazione di servizi assicurativi, nonché a quei soggetti ai quali la comunicazione sia obbligatoria per legge per l’espletamento delle finalità dette.
Detti soggetti tratteranno i dati nella loro qualità di autonomi titolari del trattamento.
I Suoi dati non saranno diffusi.



6. Trasferimento dati

I dati personali sono conservati su server ubicati presso la nostra sede, in cloud e presso il nostro provider:
2open Web Service Internet Solutions S.r.l. Via Appia Nuova 1083 / 1087 - 00178 Roma.
Resta in ogni caso inteso che il Titolare, ove si rendesse necessario, avrà facoltà di spostare i server anche extra-UE. In tal caso, il Titolare assicura sin d’ora che il trasferimento dei dati extra-UE avverrà in conformità alle disposizioni di legge applicabili, previa stipula delle clausole contrattuali standard previste dalla Commissione Europea.



7. Natura del conferimento dei dati e conseguenze del rifiuto di rispondere
Il conferimento dei dati per le finalità di cui all’art. 2.A) è obbligatorio. In loro assenza, non potremo garantirLe i Servizi dell’art. 2.A). Il conferimento dei dati per le finalità di cui all’art. 2.B) è invece facoltativo. Può quindi decidere di non conferire alcun dato o di negare successivamente la possibilità di trattare dati già forniti: in tal caso, non potrà ricevere newsletter, comunicazioni commerciali e materiale pubblicitario inerenti ai Servizi offerti dal Titolare. Continuerà comunque ad avere diritto ai Servizi di cui all’art. 2.A).



8. Diritti dell’interessato

Nella Sua qualità di interessato, ha i diritti di cui all’art. 7 Codice Privacy e art. 15 GDPR e precisamente i diritti di:

i. ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;

ii. ottenere l'indicazione:

a) dell'origine dei dati personali;

b) delle finalità e modalità del trattamento;

c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;

d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5, comma 2 Codice Privacy e art. 3, comma 1, GDPR;

e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati;

iii. ottenere:

a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;

b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato;

iv. opporsi, in tutto o in parte:

a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che La riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;

b) al trattamento di dati personali che La riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale, mediante l’uso di sistemi automatizzati di chiamata senza l’intervento di un operatore mediante e-mail e/o mediante modalità di marketing tradizionali mediante telefono e/o posta cartacea. Si fa presente che il diritto di opposizione dell’interessato, esposto al precedente punto b), per finalità di marketing diretto mediante modalità automatizzate si estende a quelle tradizionali e che comunque resta salva la possibilità per l’interessato di esercitare il diritto di opposizione anche solo in parte.
Pertanto, l’interessato può decidere di ricevere solo comunicazioni mediante modalità tradizionali ovvero solo comunicazioni automatizzate oppure nessuna delle due tipologie di comunicazione. Ove applicabili, ha altresì i diritti di cui agli artt. 16-21 GDPR (Diritto di rettifica, diritto all’oblio, diritto di limitazione di trattamento, diritto alla portabilità dei dati, diritto di opposizione), nonché il diritto di reclamo all’Autorità Garante.


9. Modalità di esercizio dei diritti

Potrà in qualsiasi momento esercitare i diritti inviando:

- una raccomandata a.r. a: ITR s.r.l. Via Di Morena,7 - 00043 Ciampino RM;

- una e-mail all’indirizzo: segreteria@itrnet.it


10. Titolare, responsabile e incaricati
Il Titolare del trattamento è ITR s.r.l. con sede legale in Via di Morena, 7 - 00043 Ciampino RM.

L’elenco aggiornato dei responsabili e degli incaricati al trattamento è custodito presso la sede legale del Titolare del trattamento.

Torna indietro